La risposta alle minacce nucleari, biologiche, chimiche, radiologiche al tempo del covid

La risposta alle minacce nucleari, biologiche, chimiche, radiologiche al tempo del covid

Il Convegno è volto a promuovere una maggiore consapevolezza delle minacce e dei pericoli chimici, biologici, radiologici e nucleari che possono derivare da fattori naturali, ma anche intenzionali.
L’insorgere del coronavirus e il suo diffondersi in tutto il mondo, ha sicuramente posto al centro dell’attenzione questo tipo di pericolo che può impattare gravemente sulle popolazioni, ma anche sull’ambiente.
Aspetti importanti da approfondire in questo incontro riguardano ovviamente il tipo di protezione che il nostro sistema Paese attiva contro queste minacce e quali sono i settori e i soggetti coinvolti in un programma di tutela.
Una risposta efficace contro questo tipo di pericoli prevede misure che vanno dalla prevenzione alla pianificazione degli interventi, oltre che alla protezione contro le contaminazioni e le infezioni, alla decontaminazione e alle cure mediche. Ogni attività, tra quelle elencate, nel nostro Paese viene svolta in ambiti diversi e con diverse specializzazioni.
Dunque il convegno ha radunato autorità ed esperienze diverse, per dare una panoramica più ampia possibile delle minacce, meno visibili ma altrettanto pericolose derivanti dai rischi chimici, biologici, radiologici e nucleari.

INTRODUCE E MODERA
Francesco D’Uva, questore e componente Commissione Difesa, Movimento 5 Stelle Camera

INTERVENGONO
Generale B. Emilio Corbucci, comandante Scuola Interforze NBC
Col. Carlo Pasqui, Capo di Stato Maggiore della Scuola Interforze per la Difesa NBC
Ing. Antonio Amadore, coordinatore centri per emergenze presso Associazione Croce Rossa Italiana
Dott. Ulrico Angeloni, Direzione Generale della Prevenzione sanitaria, Ministero della Salute

Iscriviti cliccando su PARTECIPA e riceverai le credenziali di accesso nella tua casella e-mail. Collegati qualche minuto prima attraverso il link che ti condurrà direttamente alla piattaforma Zoom dell’evento, inserisci la password e parteciperai con noi all’iniziativa.

Iniziativa online
Il 14 Aprile 2021
14 aprile alle 11:00
44 iscritti

Ospiti

Francesco D’Uva

Francesco D’Uva

Questore e componente Commissione Difesa, Movimento 5 Stelle Camera

Il Convegno è volto a promuovere una maggiore consapevolezza delle minacce e dei pericoli chimici, biologici, radiologici e nucleari che possono derivare da fattori naturali, ma anche intenzionali.
L’insorgere del coronavirus e il suo diffondersi in tutto il mondo, ha sicuramente posto al centro dell’attenzione questo tipo di pericolo che può impattare gravemente sulle popolazioni, ma anche sull’ambiente.
Aspetti importanti da approfondire in questo incontro riguardano ovviamente il tipo di protezione che il nostro sistema Paese attiva contro queste minacce e quali sono i settori e i soggetti coinvolti in un programma di tutela.
Una risposta efficace contro questo tipo di pericoli prevede misure che vanno dalla prevenzione alla pianificazione degli interventi, oltre che alla protezione contro le contaminazioni e le infezioni, alla decontaminazione e alle cure mediche. Ogni attività, tra quelle elencate, nel nostro Paese viene svolta in ambiti diversi e con diverse specializzazioni.
Dunque il convegno ha radunato autorità ed esperienze diverse, per dare una panoramica più ampia possibile delle minacce, meno visibili ma altrettanto pericolose derivanti dai rischi chimici, biologici, radiologici e nucleari.

INTRODUCE E MODERA
Francesco D’Uva, questore e componente Commissione Difesa, Movimento 5 Stelle Camera

INTERVENGONO
Generale B. Emilio Corbucci, comandante Scuola Interforze NBC
Col. Carlo Pasqui, Capo di Stato Maggiore della Scuola Interforze per la Difesa NBC
Ing. Antonio Amadore, coordinatore centri per emergenze presso Associazione Croce Rossa Italiana
Dott. Ulrico Angeloni, Direzione Generale della Prevenzione sanitaria, Ministero della Salute

Iscriviti cliccando su PARTECIPA e riceverai le credenziali di accesso nella tua casella e-mail. Collegati qualche minuto prima attraverso il link che ti condurrà direttamente alla piattaforma Zoom dell’evento, inserisci la password e parteciperai con noi all’iniziativa.